Mieloma Multiplo: Come si modifica l’approccio terapeutico a seconda delle caratteristiche del paziente?

Inquadrare bene il paziente prima di iniziare a trattarlo è molto importante. Un paziente deve essere valutato sia in base all’età, sia in base alle sue comorbilità, cioè alle alternazioni che presenta, non legate al mieloma, ma che possono influenzare il suo stato di salute. Queste considerazioni sono utili al medico per scegliere la terapia più opportuna. Ipoteticamente, un paziente giovane e senza comorbilità potrebbe beneficiare del trapianto autologo di cellule staminali, che è la terapia di prima scelta. Per il paziente anziano che potrebbe non trarre un reale vantaggio dal trapianto autologo, esistono un ventaglio di nuovi farmaci che possono garantire ottimi risultati.

Risponde la Dr.ssa Patrizia Tosi